Abbiamo ricevuto questa precisa domanda, alla quale vogliamo dare risposta.

" Da piccolo ho perso sia mamma che papà e la vita è stata piena di dolori per me e mio fratello; dov'era Dio? perché ci ha fatto questo? e perché adesso dovrei credere in lui?"

La vita a volte riserva “sorprese”, fra queste alcune possono essere decisamente dolorose e pesanti. Credo che nel tuo caso il risentimento nei confronti di Dio possa essere giustificato, ma mi permetto di farti notare che nei dolori, nelle sofferenze, nei problemi non sei mai stato solo; quel Dio che non vedevi, al quale attribuivi quello che accadeva era, invece, accanto a te pronto ad  aiutarti a superare quella prova che ai tuoi occhi appariva come una montagna  insormontabile davanti al tuo cammino. Nella Bibbia troviamo un uomo che può essere preso ad esempio quando si parla di dolore, Giobbe; leggendo il libro che porta il suo nome, notiamo che le sue sofferenze furono “permesse” dal Signore al fine di raggiungere il suo cuore. Giobbe dovrà dire alla fine del suo libro (che ti consiglio di leggere):  Allora Giobbe rispose al Signore e disse:

Io riconosco che Tu puoi tutto e che nulla può impedirti di eseguire un tuo disegno. Chi è colui che può impedirti di eseguire un tuo disegno? Chi è colui che senza intelligenza offusca il tuo disegno? Si, ne ho parlato; ma non lo capivo; sono cose per me troppo meravigliose e io non le conosco. Ti prego, ascoltami, e io parlerò; ti farò delle domande e tu insegnami! Il mio orecchio aveva sentito parlare di Te ma ora l’occhio mio ti ha visto.

Dio a volte utilizza “strumenti” che hanno lo scopo di “scuotere” il nostro cuore ma resta indiscusso il suo amore per tutta l’umanità. Parla con il Signore, pregalo con tutto il tuo cuore e l’amarezza sarà soppiantata dall’amore dolce e meraviglioso di Dio e dalla consolazione profonda del suo Santo Spirito.  Che la tua vita possa prosperare nelle benedizioni del Signore!

Se desideri ricevere gratuitamente una copia della Sacra Bibbia o avere un incontro nella tua zona non esitare a contattarci: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.